H2iseO Hydrogen Valley

"H2iseO Hydrogen Valley": una catena del valore industriale italiana basata sull'idrogeno per un sistema di mobilità sostenibile in Val Camonica, patrimonio mondiale dell'UNESCO, lungo la linea ferroviaria non elettrificata Brescia-Iseo-Edolo, porta d'accesso ai Giochi Olimpici Invernali Milano-Cortina 2026.

VALUE PROPOSITION

La "H2iseO Hydrogen Valley" è un progetto realizzato da FNM, FERROVIENORD e Trenord, che mira a decarbonizzare i servizi di trasporto pubblico e a favorire la transizione verso un sistema di trasporti più sostenibile.

FNM, FERROVIENORD e Trenord hanno definito un progetto altamente innovativo che spazia sulle dimensioni sociale, economica, geografica, ambientale della mobilità, con tre obiettivi principali:

- Sviluppo di un distretto economico e industriale basato sull'idrogeno, partendo dalle applicazioni sulla mobilità

- Sviluppo di un distretto geografico basato sull'idrogeno, per abilitare e supportare la conversione energetica dell'area

- Decarbonizzazione totale dei principali componenti del trasporto pubblico locale "L'idrogenizzazione" e decarbonizzazione della linea ferroviaria Brescia-Iseo-Edolo come primo utilizzatore di idrogeno consente la realizzazione nell'area di infrastrutture per la produzione e distribuzione di idrogeno, a supporto del settore economico e industriale locale.

H2iseO PROJECT STEPS

Il progetto si svilupperà in tre fasi. La prima fase riguarda l'arrivo dei primi 6 elettrotreni alimentati a idrogeno, che saranno realizzati da Alstom e consegnati entro il 2023. Tra il 2021 e il 2023 si lavorerà inoltre alla realizzazione di un primo impianto di produzione di idrogeno nella stazione di Iseo. La seconda fase prevede l'arrivo di altri 8 elettrotreni, completando in questo modo la sostituzione dell'intera flotta in veicoli totalmente green. E' inoltre prevista la realizzazione di uno o due ulteriori impianti di produzione di idrogeno nella zona di Brescia e/o di Edolo entro il 2025. Nel corso della terza fase sarà invece possibile utilizzare l'idrogeno prodotto dagli impianti per altri veicoli oltre al treno, a partire dalla mobilità pubblica e dai 40 autobus gestiti in Valcamonica da FNM Autoservizi.

L'investimento per la fornitura di 6 elettrotreni prodotti da Alstom alimentati ad idrogeno, con opzione per la fornitura di altri 8 elettrotreni dello stesso tipo, è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione il 25 novembre 2020 con un importo preliminare complessivo per l'intera flotta di oltre 160 milioni di euro.

L'introduzione di treni ad idrogeno in Valcamonica, come previsto dal progetto H2iseO, è un progetto esplicitamente citato nel PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza - M2C2.3 PROMUOVERE LA PRODUZIONE, LA DISTRIBUZIONE E GLI USI FINALI DELL'IDROGENO, Investimento 3.4: Sperimentazione dell'idrogeno per il trasporto ferroviario).

FNM ha sottoscritto un memorandum d'intesa con alcuni dei principali player del settore energetico e dell'idrogeno: A2A, Enel Green Power, ENI, Sapio, SNAM. FNM, A2A e SNAM si sono aggiudicati un finanziamento nell'ambito del programma Innovation Fund Small Scale finanziato dalla Commissione Europea.