"STAZIONI IN COMUNE"

L'iniziativa "Stazioni in Comune", rivolta alle Amministrazioni Comunali e indetta da Regione Lombardia in accordo con FERROVIENORD, RFI ed ANCI (BURL Serie Ordinaria 4.03.2011 "Manifestazione di interesse per la presentazione di proposte per la fruibilità e l'utilizzo delle stazioni e fermate ferroviarie in Lombardia"), consiste nel concedere ai Comuni, in comodato ad uso gratuito, spazi interni ed esterni delle stazioni ferroviarie non più utilizzati per il normale esercizio ferroviario e non più presenziati, con lo scopo di recuperarli e riqualificarli per offrire un migliore servizio ai viaggiatori e rafforzare il legame con le città, rendendo la stazione un luogo di richiamo e di servizi per tutti i cittadini. Così facendo si prevengono stati di degrado e insicurezza e si riqualificano aree urbane limitrofe alle stazioni. I locali vengono anche utilizzati come centri di noleggio/riparazione bici al fine di dare la possibilità al passeggero di proseguire il proprio viaggio sulle due ruote, combinando natura e sport.

Gli impatti positivi sulla società consistono:

  • nella riduzione della microcriminalità e degli atti vandalici grazie alla frequentazione costante del sito;
  • nell'organizzazione di attività sociali e formative che arricchiscono la comunità a costo zero per i comuni;
  • nel recupero di locali delle stazioni ferroviarie spesso colpiti da degrado;
  • maggiore attenzione alle esigenze del territorio derivante dalla collaborazione tra FERROVIENORD, gestore dell'infrastruttura, e le              Amministrazioni Comunali.