La performance economica

Il Bilancio Consolidato del Gruppo al 31 dicembre 2016 si è chiuso con un utile di 26,261 milioni di euro rispetto ai 20,143 milioni di Euro del 2015, con un incremento di 6,118 migliaia di Euro (+30,37%).

Valore economico direttamente generato e distribuito

Nel 2016 il valore economico generato è stato pari a € 277.825 migliaia. La grandezza rappresenta una sintesi dei principali risultati ottenuti con le risorse impiegate e consente di valutare l'impatto economico e occupazionale prodotto nel territorio di riferimento.

Il valore economico è distribuito tra i diversi stakeholder:

  • personale dipendente attraverso la remunerazione erogata a fronte dell'attività lavorativa svolta;
  • Pubblica Amministrazione attraverso il pagamento delle imposte pagate a vario titolo;
  • finanziatori attraverso la rilevazione degli oneri finanziari;
  • azionisti attraverso la distribuzione dei dividendi.

Infine la voce "Costi operativi riclassificati" include il valore dei costi sostenuti per materie prime, materiali di consumo, servizi e investimenti finanziari.

Valore economico direttamente generato e distribuito dal Gruppo FNM, anno 2016 (migliaia di €)

valore economici direttamente generato e distribuito in valori percentuali

Contributi dalla pubblica amministrazione

Sono di seguito riportati i principali contributi ricevuti dal Gruppo FNM da parte della Regione Lombardia:

tabella: il valore economico direttamente generato e distribuito

Gli investimenti del gruppo

 

Rinnovamento della flotta

Continua l'impegno del Gruppo FNM nel rinnovare la flotta a disposizione di Trenord sostituendo il materiale rotabile ormai obsoleto con mezzi dotati dei più alti livelli di comfort e di sicurezza, così da fornire un servizio alla comunità sempre più in linea con gli standard europei. L'impegno economico del Gruppo FNM e di Regione Lombardia si attesta a quasi 490 milioni di euro di investimenti per il triennio 2015-2018.

Acquisto di materiale rotabile da parte di FNM S.p.A. con fondi propri

13 Tale valore include il corrispettivo dovuto da Regione Lombardia, come previsto nel Contratto di Servizio, a fronte del servizio erogato da FERROVIENORD attraverso la consociata SeMS S.r.l. per il periodo dal 18 marzo 2016 al 31 luglio 2016 (0,7 milioni di Euro) e per il periodo dal 1 agosto 2016 al 31 dicembre 2016 dalla controllata FN Mobilità Sostenibile S.r.l. (1,1 milioni di Euro).

14 è previsto l'anticipo della chiusura del contratto entro il 31 dicembre 2017 e la relativa consegna del materiale rotabile nell'anno.

Sistema di qualificazione per la fornitura di materiale rotabile

e relativi Servizi di Manutenzione

A novembre 2016 il Consiglio di Amministrazione ha approvato la procedura di qualificazione, prevista anche dal nuovo Codice Appalti che si articolerà su 11 lotti tra cui carrozze, locomotori e convogli destinati al fabbisogno di Trenord, al rinnovo della flotta cargo e allo sviluppo di progetti di logistica delle merci. Le imprese interessate a partecipare alle gare dovranno dimostrare di possedere determinati requisiti di ordine generale, di capacità tecnica e di capacità economica.

FNM è tenuta a verificare preventivamente il possesso dei requisiti e, in caso di esito positivo dei controlli, l'impresa sarà iscritta nel "sistema di qualificazione". La definizione di un sistema strutturato rappresenta una garanzia di qualità e una semplificazione e velocizzazione delle procedure di acquisto

Acquisto di materiale rotabile da parte di FERROVIENORD con finanziamento di Regione Lombardia

Tabella: Rinnovamento della flotta

Investimenti sulla rete

Gli investimenti effettuati sulla rete ferroviaria sono frutto della programmazione condivisa fra la Regione Lombardia e FERROVIENORD attraverso la stipula di un apposito Contratto di Programma nel quale sono individuati gli interventi per il rinnovo, ampliamento e ammodernamento dell'infrastruttura e degli impianti tecnologici.

A luglio 2016 è stata sottoscritta la nuova versione del "Contratto di Programma per gli investimenti e le manutenzioni straordinarie" valida per il periodo 28/07/2016 - 31/12/2022. La principale novità è rappresentata dal passaggio dell'attività di manutenzione straordinaria, che prima rientrava nel Contatto di Servizio, al Contratto di Programma in cui viene gestita come investimento.

Il totale degli investimenti realizzati sulla rete nell'esercizio 2016 è stato di € 47,5 milioni. Gli investimenti hanno riguardato principalmente gli interventi di attrezzaggio della rete con il sistema SSC/SCMT, la realizzazione del Collegamento T1 e T2 di Malpensa, la realizzazione della stazione di Cormano - Cusano Milanino, il rifacimento nella tratta Pisogne - Artogne - Breno, il rinnovo degli impianti di Milano Bovisa, Saronno e di Novate Milanese. Il nuovo programma di interventi di potenziamento infrastrutturale ha un valore di circa € 726.328.000 e include interventi riconducibili alle categorie illustrate di seguito.

Acquisto di materiale rotabile da parte di FNM S.p.A. con fondi propri

investimenti sulla rete flusso di azioni

La catena di fornitura

L'attività del Gruppo FNM è da sempre finalizzata alla creazione di valore condiviso e produce impatti positivi sull'intero sistema economico e sociale di cui fa parte, attraverso l'offerta di servizi efficienti, accessibili e sostenibili nel tempo.

 

La catena del valore del Gruppo FNM e Trenord 

Tabella: la catena di fornitura; fornitori, svolgimento delle attività, creazione del valore condiviso.

Tra gli impatti positivi più rilevanti della catena del valore del Gruppo FNM e Trenord vi sono la creazione di posti di lavoro, il contributo a una mobilità più sostenibile e meno inquinante a vantaggio dell'ambiente, l'offerta integrata di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata e il contributo economico al territorio sotto forma di versamento di tasse, infrastrutture e investimenti.

Le principali categorie di fornitura del Gruppo FNM fanno rifermento a:

  • Materiale rotabile (gomma e ferro): fornitura di nuovi treni o  autobus necessari alla copertura di nuovi servizi o all'ammodernamento del parco rotabile sociale;
  • Manutenzione fabbricati: attività di manutenzione ordinaria o di pronto intervento per la riparazione di guasti che riguardano i fabbricati di stazione;
  • Servizio di pulizia: impianti ferroviari (stazioni e depositi), materiale rotabile e uffici aperti al pubblico;
  • Lavori di ammodernamento e ampliamento rete: lavori di ammodernamento della rete (fabbricati e binari) necessari per adeguare l'infrastruttura alle nuove tecnologie, ai nuovi standard di sicurezza e ad un'aspettativa di comfort sempre più elevata;
  • Servizi di sicurezza: servizi di sorveglianza e di pronto intervento. L'attività di vigilanza interessa sia gli impianti ferroviari (stazioni e depositi) che il materiale rotabile. A tale attività si lega anche la vigilanza a bordo treno gestita da Trenord.

A queste si aggiungono per la Società Trenord la produzione, riparazione e revisione del materiale di ricambio e le attività di manutenzione per il materiale rotabile e degli impianti di proprietà. Trenord può contare a fine 2016 su oltre 17.000 fornitori inseriti nell'apposito albo, di cui oltre 6.000 accreditati.


 

Il processo di selezione dei Fornitori 

A valle dello svolgimento delle proprie attività, il Gruppo FNM seleziona con cura i propri fornitori sotto il profilo dei requisiti di ordine generale, possesso certificazioni di qualità, rispetto dei costi della manodopera e adempimenti contributivi.

In materia ambientale, a partire dal 2017, ove possibile, saranno inclusi nei capitolati i Criteri Ambientali Minimi (CAM15) previsti dall'oggetto dell'affidamento per stabilire i criteri base, obbligatori per poter accedere alla selezione, e quelli premianti, per poter ottenere un miglior punteggio in sede di valutazione dell'offerta.

 

15  I criteri minimi ambientali rientrano nel Piano d'azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione (PAN-GPP) e tengono conto di quanto contenuto nelle Comunicazioni su Consumo e Produzione Sostenibile (CoM 397-2008) e sul GPP (CoM 400-2008), adottate  dal Consiglio dei Ministri dell'Unione Europea.

Numero di procedimenti di selezione che hanno riguardato le principali categorie di fornitura, nel 2016

 

Percentuali delle forniture e numero dei procedimenti di selezione

Albo fornitori

Sono state avviate le attività che porteranno all'implementazione dell'albo fornitori, che avverrà entro aprile 2018. Sulla piattaforma saranno inserite tutte le specifiche dell'attuale portafoglio fornitori delle Società del Gruppo. I benefici attesi sono legati a una riduzione dei tempi di approvvigionamento, all'aumento della competitività e della concentrazione dei fornitori con un conseguente ampliamento dell'offerta e un auspicabile risparmio economico, in un'ottica di sostenibilità.

 

Il Gruppo FNM durante l'anno ha gestito rapporti di fornitura con 1.794 fornitori, per un valore di acquistato pari a € 345.577.077 (+48% rispetto al 2015), a cui si aggiungono per Trenord 894 fornitori (per un valore di acquistato di € 180.014.994), per un valore totale di acquistato pari a € 525.592.071

 

Numero di fornitori attivi per le Società del Gruppo FNM, anni 2015 2016

Andamento delle attività dei fornitori in percentruale rispetto agli anni 2015v 2016

(*) Il perimetro del Gruppo è variato rispetto al 31 dicembre 2015 a seguito della costituzione, avvenuta in data 7 giugno 2016, della società FN Mobilità Sostenibile S.r.l. (rinominata E-Vai S.r.l. dal 1 aprile 2017), partecipata totalitariamente da FERROVIENORD S.p.A.

Valore acquistato dal Gruppo FNM in Italia e all'estero, anni 2015 e 2016

Tabella: valore di acquistato dal Gruppo FNM (italia/estero) riferito agli anni 2015 2016

Scomposizione dei fornitori italiani per regione del Gruppo FNM, anno 2016

Scomposizione dei fornitori

(*) La voce "Altro" corrisponde al valore dell'acquistato presso i fornitori italiani con sede legale nelle regioni dell'Abruzzo, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Marche, Sicilia, Trentino Alto Adige e Umbria.

Il 99,9% delle forniture avviene con fornitori che operano in Italia, a testimonianza dell'impegno del Gruppo FNM nel promuovere lo sviluppo locale e nazionale.

Formazione in tema di approvvigionamento

Nel corso del 2016 i dirigenti e i quadri della Funzione Acquisti di FNM hanno partecipato a corsi di aggiornamento legati all'introduzione del nuovo Codice degli Appalti (d.lgs. 50/16). In quest'occasione sono stati approfonditi i temi quali la fase di affidamento e la fase esecutiva, gli incarichi professionali, il ruolo del Responsabile del procedimento e le fasi di progettazione e pianificazione.

Nel 2016 è proseguito in Trenord il piano formativo Contract Management rivolto alle figure aziendali che si occupano di gestione degli acquisti, in cui sono stati affrontati i temi legati alla lotta allo spreco, il legame tra etica e contract management, con l'obiettivo di sensibilizzare sui principi etici da applicare nella gestione degli acquisti.